Azioni Globali
Progetto di evitata deforestazione Yaeda in Tanzania

Il progetto Yaeda Valley nel Nord della Tanzania, iniziato nel 2011 ed ancora in corso, ha coinvolto le antiche comunità di raccoglitori e cacciatori Hadza e di pastori Datooga in misure di rafforzamento dei titoli di proprietà sulle terre tradizionalmente a loro sempre appartenute.

Con la certezza di poter rimanere sulle loro terre si sono realizzati dei progetti volti a ridurre la deforestazione, tra cui pratiche di conservazione forestale e di educazione alla protezione degli animali selvatici. L’evitata deforestazione, attraverso metodologie complesse e rigorose dello Standard Plan Vivo, si è tradotta in crediti di CO 2 che sono venduti ad acquirenti internazionali.

Le cause della deforestazione di habitat forestali, dominati dall’Acacia (Acacia Commiphora), da alberi di baobab e frequentate da mammiferi minacciati come il leopardo, il ghepardo e il licaone, sono l’espansione di un’agricoltura slash and burn per fare posto a colture agricole.

L’evitata deforestazione è stata raggiunta anche attraverso un piano di gestione dei terreni approvato dalle comunità e la formazione di 40 guardiani della fauna selvatica.

Il partenariato con Carbon Tanzania ha permesso di proteggere 32.000 ettari di foreste e di quantificare e vendere sul mercato mondiale dei crediti di carbonio per 250.000 dollari, fornendo un reddito supplementare fondamentale per far fronte a bisogni alimentari primari.

Prima del progetto, la deforestazione procedeva a un ritmo del 5% all’anno, mentre i proventi dai crediti di carbonio hanno interrotto la perdita di copertura forestale e contribuito ad aumentare la popolazione di elefanti, leoni e leopardi.

Nel 2022 l’area del progetto è stata allargata rafforzando le misure di protezione della biodiversità nell’area naturale protetta e nel sito Unesco Ngorongoro.

Il progetto Yaeda Valle ha vinto il premio delle Nazioni Unite Equator Initiative, e ci racconta una storia potente di salvaguardia di antichissime comunità indigene, delle loro terre e introduce meccanismi innovativi ed etici nella finanza climatica internazionale.

Contattami per maggiori informazioni o richieste di consulenza
Newsletter
Iscriviti alla Newsletter GaiaLab per ricevere contenuti esclusivi